Utilizzo dei cookies
Il sito utilizza cookie proprietari per le proprie funzioanlità. Continuando la navigazione accetti il loro utilizzo. Ulteriori informazioni -
Home | News | Prima ero: educare al riciclo attraverso la cartoleria

Prima ero: educare al riciclo attraverso la cartoleria

Data: 12-05-2017


Immagine per la notizia Prima ero: educare al riciclo attraverso la cartoleria

Idea Charme è una piccola impresa italiana specializzata nella produzione di gadget e ha molto a cuore la sostenibilità ambientale. Già prima della linea Prima Ero aveva iniziato a produrre oggettistica con materie prime riciclate.

La peculiarità di Prima Ero è che ogni prodotto racconta da dove è venuto, così che questa linea di cartoleria è immediatamente riconoscibile ed educativa: è importante far passare una nuova concezione di rifiuto, non più come qualcosa di sporco da eliminare e non avere più sott’occhio, ma come ciò da cui possono nascere altri oggetti, altre idee, altre possibilità. I quaderni sono in vari colori e formati (A6 e A5) con copertina in plastica riciclata da imballaggi e hanno la copertina a tinta unita con la frase Prima ero un imballaggio oppure riportano un delicato disegno. La linea Prima ero comprende anche penne, matite e righelli con corpo in plastica ricavato da consolle di videogiochi e imballaggi di cd.

Guarda tutta la linea Prima Ero!

 

Come è nata la linea?

Prima ero…un bicchierino di plastica. Prima ero…un cd. Prima ero…la consolle di un videogioco. Prima ero…un elettrodomestico. E ora? Sono le matite, le penne e i quadernetti di una linea di cartoleria tutta in materiali riciclati pensata per le botteghe del mondo dalla cooperativa Solidarietà, realizzata da IdeaCharme e distribuita da altraQualità.

Abbiamo fatto due chiacchere con Simona, responsabile artigianato di Coop. Solidarietà per farci raccontare come è nato il progetto e come è stato sviluppato.

“Da tempo cercavamo per la bottega – spiega Simona- prodotti da usare tutti i giorni a scuola, per l’ufficio, il lavoro. Piccole cose per la quotidianità, ma in materiali riciclati e sostenibili. Gli astucci in camera d’aria riciclata della Colombia ci hanno fatto scattare l’idea e così abbiamo chiesto ad altraQualità di indicarci una azienda che potesse aiutarci a realizzare il progetto. Così abbiamo incontrato IdeaCharme ed è cominciata l’avventura”

“Una volta chiariti i prodotti, è iniziata la parte di sviluppo, la scelta del nome e dei colori, tutto studiato perchè fossero oggetti adatti alle Botteghe del mondo.” Ogni prodotto racconta da dove è venuto: “Da tempo ragionavamo sul senso del riciclo e volevamo che la nostra linea avesse anche un senso in più oltre all’uso, fosse immediatamente riconoscibile ed…educativa. Così ci è piaciuta subito l’idea che il prodotto parlasse e raccontasse la sua storia, le sue origini. Volevamo far passare il concetto che da qualcosa di “brutto” e “sporco” come un rifiuto, potesse invece nascere qualcosa di bello e utile, qualcosa che tutti possono usare per creare a loro volta.”